Antiquariato a Bologna: vendita, valutazioni e stime

Bologna è un comune capoluogo dell’omonima città e dell’Emilia-Romagna. È la sede della più antica università del mondo occidentale.
La città di Bologna ha una ricca storia, risalente al I millennio a.C. Per questo motivo si “respira” storia e cultura in ogni angolo della città, dando un forte contributo al mercato dell’antiquariato a Bologna e non solo.
Per tutti gli altri articoli sulle principali città italiane, artisti o generi pittorici ti invitiamo a visitare i nostri articoli

Origine del nome

Il nome della città di Bologna deriva dal latino Bononia che la città ha assunto successivamente all’occupazione dei romani nel 189 a.C. Secondo alcuni studiosi il termine latino deriva dal celtico bona, luogo fortificato. Questo nome si può trovare anche in altre città, quali Vindobona (attuale Vienna), Juliabona (attuale Lillebonne), ecc.

La storia di Bologna: dall’arte all’antiquariato

La storia di Bologna è molto antica, risalente al III Millennio a. C ma è intorno al IX sec a.C. che si registrano i primi insediamenti. Con la discesa dei Galli (V-VI sec. a.C.) si pone fine al controllo Etrusco, che hanno dato un contributo significativo all’arte nella città di Bologna.
Successivamente alla caduta dell’Impero, la città è stata dapprima soggetta a Odoacre, Teodorico il grande, Bisanzio e nel 727 ai Longobardi. Ed è nel 774 che Carlo Magno, a capo della città di Bologna, la consegnò al Papa Adriano I.

Arsantik: Il portale Internet dell’ antiquariato.

Nel XIII secolo Bologna è stata coinvolta nelle lotte tra guelfi e ghibellini. Negli anni successivi le lotte interne hanno indebolito progressivamente le istituzioni comunali e la città si è assoggettata all’autorità papale, passando definitivamente allo Stato Pontificio nel 1530.
La città di Bologna rimase legata allo Stato Pontificio fino all’arrivo delle truppe di Napoleone Bonaparte, nel 1796. La “pausa” durò poco, in quanto nel 1815 la città tornò allo Stato Pontificio. Lì vi si sono stabiliti gli austriaci per essere annessa, nel 1860 al Regno di Sardegna, divenuto Regno d’Italia esattamente un anno dopo.

Bologna nel XX secolo

La città di Bologna è stata vittima di diverse azioni di bombardamento durante la seconda Guerra Mondiale, con conseguenze devastanti. L’episodio più celebre della resistenza è stata la battaglia di Porta Lame, combattuta il 7 Novembre 1944.
Per più di 50 anni, dal 1945 al 1999 la città di Bologna ha avuto ininterrottamente sindaci di sinistra, conquistandosi l’appellativo di “città rossa”. Nel 1980 Bologna è stata al centro di un tragico evento, a causa dell’esplosione di una bomba presso la stazione centrale di Bologna. L’esplosione causò 85 morti e oltre 200 feriti, passando alla storia come “strage di Bologna”.

Monumenti e luoghi d’interesse a Bologna

Portici Bolognesi - Antiquariato a Bologna
Portici di Via de’ Carbonesi – Bologna

La città di Bologna è famosa per i suoi portici. Ne possiamo ammirare oltre 38 km solo nel centro storico. La loro origine è da attribuirsi alla forte espansione della città nel periodo del Medioevo. La loro costruzione è stata dovuta ad un’esigenza urbanistica, per sfruttare al massimo gli spazi ed aumentare la metratura degli appartamenti. I portici, oltre ad essere una manifestazione dell’arte di quei tempi, è oggigiorno utile per riparare i passanti da pioggia e neve.

Acquisto antiquariato a Bologna - Piazza Maggiore
Piazza Maggiore – Bologna

In piazza Maggiore troviamo la Basilica di San Petronio, costruita tra il 1390 e il 1659. Si presenta con un portale decorato da bassorilievi di Jacopo della Quercia. All’interno è possibile trovare delle cappelle decorate. Sulla navata sinistra è possibile osservare la meridiana più grande del mondo, progettata dal matematico Giovanni Domenico Cassini, realizzata nel 1655.

Torre degli asinelli - Antiquariato a Bologna e dintorni
Torre degli asinelli – Bologna

La Torre degli Asinelli è una delle due torri di Bologna, simbolo della città. È stata eretta verso gli inizi del XII secolo da Gherardo Asinelli. La torre è alta quasi 100 metri (97,2 per la precisione) e al suo interno è presente una scalinata formata da 498 gradini.

Antiquariato a Bologna : acquisto e vendita antiquariato

La città di Bologna offre una varietà di stili artistici non indifferenti, dovuti soprattutto alla sua storia millenaria. Per tale motivo non è difficile trovare nelle case dei cittadini un oggetto rappresentante la storia e l’antiquariato di Bologna.
Ricordati di rivolgerti sempre a dei negozi di antiquariato se vuoi acquistare degli articoli autentici o vendere il tuo arredo d’antiquariato risalente alla storia di Bologna. In questo modo gli articoli saranno tra le mani di chi ama l’arte e ne preserverà il valore.

Cosa fare in questi casi? Affidati a degli esperti

Molti optano per la vendita online o vendono tramite i mercatini dell’usato e le case d’asta senza avere un’idea concreta del valore dei propri articoli. Spesso le stime dei mercatini dell’usato non tengono conto del valore reale degli oggetti antichi. 
I mercatini dell’usato e le case d’asta operano, tra l’altro, solo in conto vendita e quindi non acquistano e pagano subito gli arredi di antiquariato in contanti così come fanno gli antiquari. 

Antiquariato Europeo di Gianluca Scribano - Compro e vendo il tuo antiquariato
Galleria espositiva di oltre 1000mq



Noi ti consigliamo di rivolgerti agli esperti di Antiquariato Europeo di Gianluca Scribano per ottenere una valutazione professionale del tuo arredo e per avere un pagamento immediato in contanti. Disponiamo di una galleria di oltre 1000 metri quadri (visitabile su appuntamento), all’interno della quale potrai trovare articoli d’antiquariato di Bologna e non solo.

Visita la nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornato sui nuovi arrivi.

Non esitare a contattarci per una valutazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHI SIAMO

Antiquariato Europeo nasce nel 1964, quando Umberto Scribano prese la decisione di lasciare il corpo di polizia, dove servì per ventitré anni, per dedicarsi alla sua più grande passione, l’antiquariato. Viene quindi inaugurata la grande galleria espositiva di mille metri quadrati, in via Gregorio VII 272, nel cuore di Roma, a pochi passi da Città del Vaticano.

SOCIAL
CONTATTACI

Via Gregorio VII 272
(Scendere la rampa)
00165
Roma (RM)
Italia

Nuova sede aziendale
Viale Bruno Buozzi, 47
00197 - Roma (RM)
Ufficio aziendale
Solo su appuntamento

Codice Fiscale SCRGLC71T18H501C
Partita Iva 13314331003
REA 144630

Privacy Policy

Cookie Policy

Torna su