fbpx
tessuti cinesi
Tessuti cinesi

VENDERE ED ACQUISTARE PORCELLANE CINESI .

Prima di parlare della valutazione delle porcellane cinesi vorrei parlare del motivo per cui da alcuni anni sono al centro dell’attenzione del mercato dell’antiquariato.  Le cineserie , vale a dire tutti quegli oggetti ed arredi realizzati in Cina o di gusto cinese sono state per molti anni una parte marginale del vasto mercato dell’antiquariato. Sebbene di indiscusso fascino,  porcellane, dipinti , coralli, tessuti cinesi hanno sempre avuto da parte del collezionismo Occidentale un attenzione che definirei ” di nicchia”, rilegata ad una clientela di appassionati conoscitori.
Negli anni 80 – 90 come si sa l’ antiquariato è andato molto di moda in tutto il mondo occidentale e le quotazioni degli arredi antichi sono salite rapidamente nel corso di questo ventennio.

valutazione delle porcellane cinesi . vaso in porcellana policroma. Cina XIX secolo
1. vaso in porcellana policroma. Cina XIX secolo

La classe borghese formatasi in seguito al boom economico , complice le disponibilità economiche ed una tendenza ad arredare la propria abitazione con mobili, dipinti ed oggetti antichi ha causato un un’innalzamento della domanda e conseguentemente un impennata dei prezzi andando a creare una bolla speculativa.  All ‘ inizio del XX secolo, la moda del minimalismo contemporaneo,  diffondendosi rapidamente in tutto il mondo occidentale,  ha causato un crollo dei prezzi del mercato dell’arte abbastanza generalizzato: pochi settori si sono salvati. Il crollo è stato più consistente per i mobili antichi,  soprattutto per quelli di fascia medio-bassa. Per quanto riguarda la pittura antica, è stato generale.Anche l’arte moderna ha avuto una fortissima flessione, soprattutto l’arte figurativa. 

IL CROLLO DEL MERCATO DELL’ANTIQUARIATO NON TOCCA L’ARTE CINESE. Anzi….

Il crollo del mercato dell’antiquariato ha lasciato increduli persino noi operatori del settore. Dopo aver considerato il mercato dell ‘arte un un’investimento sicuro per tanto tempo, nel giro di qualche anno ci siamo tutti resi conto di quanto fosse errata questa convinzione. Il mercato dell ‘arte ci aveva dimostrato di come fosse in realtà soggetto ad enormi fluttuazioni di mercato al pari di quello della borsa. ALTRO CHE BENE RIFUGIO!

valutazione di porcellane cinesi vaso in porcellana policroma cinese. Canton XIX secolo
2. vaso in porcellana policroma cinese. Canton XIX secolo

Oggi posso dire oltre ogni ragionevole dubbio che investire in arte vuol dire dover ponderare ed analizzare quello che sta succedendo al mercato, cercando di vendere laddove si ritiene ci sia una bolla di mercato , ed acquistare ciò che,  vuoi per la moda, vuoi per la situazione economica,  ha un prezzo interessante. E vi assicuro che al momento,  dato il crollo del mercato dell’arte , le occasioni non mancano. 
Oggigiorno acquistare un bel dipinto antico o un bel mobile del settecento italiano, da aziende serie che possano garantirne l ‘originalità e l’autenticità,  vuol dire fare un grosso affare.

 
Come è stato detto non tutto il mercato dell’arte è crollato: un settore che non ha evidenziato alcuna flessione di mercato, anzi una fortissima crescita, è stato quello dell’arte cinese antica. Porcellane, coralli, avori, tessuti e dipinti cinesi antichi valgono oggi molto più che in passato. Personalmente ritengo che si tratti di una vera e propria bolla di mercato molto simile a quella che si è verificata in Europa alla fine degli anni 90 e che ha colpito l’ intero settore dell’antiquariato. 

PERCHÉ PORCELLANE,  CORALLI, TESSUTI ANTICHI E DIPINTI CINESI VALGONO TANTO E SONO COSÌ RICHIESTI DAL MERCATO ?

valutazione di arte cinese dipinto su carta di riso. Cina XVIII secolo
3. dipinto su carta di riso. Cina XVIII secolo

L’ evoluzione socio-culturale che si è verificata in Cina nel corso degli ultimi cinquant’anni rappresenta un unicum nel mondo. Nessun paese è stato infatti in grado di passare da un modello di economia essenzialmente comunista, con l’ iniziativa economica privata pressoché nulla , ad un modello capitalista, in pochi anni, senza alcuna sostituzione di classe politica, rimasta pressoché la stessa, ma con una visione totalmente diversa: il passaggio “indolore” da un sistema all’altro ha avuto molteplici conseguenze positive: in pochi anni abbiamo assistito ad un vero e proprio Rinascimento economico e culturale, un un’innalzamento della qualità della vita e la formazione di classi sociali . Nei nuovi ricchi, si sono formati, in una spontanea sorta di parallelismo evolutivo-culturale , gli stessi interessi e bisogni che le classi borghesi europee avevano manifestato durante il loro “Rinascimento ” vale a dire negli anni  70-80-90.

 
Cosi come italiani , francesi, tedeschi…..in quel trentennio hanno scelto di spendere ed investire nel mercato dell’arte creando la bolla di mercato di cui parlavo, cosi la neonata classe borghese cinese lo sta facendo oggi: per lo più in modo ” campanilistico” , prediligendo quindi oggetti, sculture, dipinti, porcellane cinesi .

valutazione di porcellane cinesi Antico tessuto cinese. XIX secolo
4. Antico tessuto cinese. XIX secolo

QUESTO È IL MOTIVO PER CUI GLI OGGETTI D’ARTE CINESI VALGONO COSÌ TANTO!

Ora, osservando ciò che è successo al mercato dell’antiquariato nel mondo occidentale non è difficile prevedere ciò che potrebbe accadere nei prossimi anni alle quotazioni delle porcellane cinesi: le bolle prima o poi scoppiano, e quello che penso è che quella dell’antiquariato cinese abbia raggiunto livelli altissimi.

PERCHÉ È IL MOMENTO DI VENDERE ANTIQUARIATO CINESE E DI COMPRARE ANTIQUARIATO EUROPEO 

Considerando quanto detto è a mio avviso un ottimo momento per vendere antiquariato cinese poiché il mercato sta sopravvalutando le quotazioni e, nel caso si voglia fare un piccolo investimento,  acquistare qualcosa di antiquariato italiano o francese. Anche l’ antiquariato inglese offre oggi ottime opportunità.  Per fare degli esempi pratici pubblico qui di seguito quanto, nel corso dell’attività di compravendita della mia azienda,  ho pagato delle porcellane antiche cinesi: 

valutazione di porcellane cinesi coppia di vasi cinesi. Dinastia Ming
5. coppia di vasi cinesi. Dinastia Ming

FOTO 1 Antico vaso in porcellana policroma. Cina XIX secolo. 18 cm. Pagato 2500 ,00.

FOTO 2 Antico vaso in porcellana policroma cinese. Canton XIX secolo. Pagato 3800,00.

FOTO 3 Antico dipinto su carta di riso. Cina XVIII secolo . Pagato 1200,00.

FOTO 4 Antico tessuto cinese. XIX secolo. Pagato 1300,00

FOTO 5 Antica coppia di vasi cinesi. Dinastia Ming. Pagati  1400,00.

Queste quotazioni, soprattutto per quanto riguarda le porcellane cinesi le giade ed i coralli cinesi, sono esageratamente alte se si tiene conto del difficile momento economico.  Ritengo che sia senz’altro un buon momento per vendere antiquariato cinese ed approfittare quindi della forte domanda del  mercato Cinese.

A CHI VENDERE ANTIQUARIATO CINESE?  

Se avete qualche porcellana cinese o coralli cinesi o giade cinesi o dipinti e tessuti cinesi non esitate a contattarci per una valutazione gratuita e senza impegno. 
Il miglior modo per proporci il vostro antiquariato cinese è inviarci le foto tramite WhatsApp al 3333104172 o di chiamarci direttamente per ulteriori informazioni. 

Siamo a vostra disposizione per la valutazione di porcellane cinesi !

invia le foto utilizzando il pulsante WhatsApp sottostante. 

Articolo a cura di Gianluca Scribano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHI SIAMO

Antiquariato Europeo nasce nel 1964, quando Umberto Scribano prese la decisione di lasciare il corpo di polizia, dove servì per ventitré anni, per dedicarsi alla sua più grande passione, l’antiquariato. Viene quindi inaugurata la grande galleria espositiva di mille metri quadrati, in via Gregorio VII 272, nel cuore di Roma, a pochi passi da Città del Vaticano.

SOCIAL
CONTATTACI

Via Gregorio VII 272
(Scendere la rampa)
00165
Roma (RM)
Italia

Nuova sede aziendale
Viale Bruno Buozzi, 47
00197 - Roma (RM)
Ufficio aziendale
Solo su appuntamento

Codice Fiscale SCRGLC71T18H501C
Partita Iva 13314331003
REA 144630

Privacy Policy

Cookie Policy

Pin It on Pinterest

Torna su