fbpx
mobili stile Luigi XVI , cassettone Luigi XVI
Cassettone Luigi XVI

Come riconoscere i mobili stile Luigi XVI ?
ecco una breve guida che ne descrive le caratteristiche.

Durante il regno di Luigi XVI ( 1774 – 1793 ) si assisterà ad una completa svolta stilistica che segnerà definitivamente l’abbandono di tutti quei tratti caratteristici tipici dello stile Luigi XV .
Le linee curve e le forme mosse dei mobili bombati lasciano spazio a linee rette e geometriche con ornamenti simmetrici tratti dalle classiche antichità .

MATERIALI

L’utilizzo dei materiali subirà delle differenziazioni , il rovere sarà impiegato sia per la struttura (successivamente lastronata e intarsiata) sia per quelle in massello.
Mentre per i mobili di uso più comune sarà usato il noce , il frassino e l’acero.
Il mogano a volte si utilzzerà massiccio per la costruzione di sedie e poltrone ,ma soprattutto lastronato per metterne in risalto le varie sfumature.

Torna di moda anche l’ebano usato per filettature e ornamenti.
I legni di albero da frutto saranno utilizzati per le “marquetteries” con le loro tinte chiare e le venature pronunciate.
Si possono inoltre trovare consolles dipinte o con laccature .

Presenti anche finiture e intagli dorati , piani in marmo chiaro con fini venature , bronzi raffinati e meno vistosi rispetto al passato , leggere cesellature con disegni di impronta classica.
Gli elementi più utilizzati sono quelli floreali stilizzati , ghirlande e nastri annodati , mentre dal classico arrivano figure mitologiche teste di leone e allegorie.

TAVOLI

L’abbandono delle linee curve porta tavoli con forme più squadrate e geometriche , gambe rastremate e sottili a sezione tonda o quadrata.
Sarà privilegiata una decorazione “marqueterie” , dai disegni simmetrici ispirati al classico, presenti le applicazioni in bronzo dorato meno vistose rispetto al passato e più raffinate. Accanto ad esse possiamo trovare anche delle placche in porcellana Sevres .

Troviamo piedi a forma tronco conica o tronco piramidale .
Si aggiungono anche nuove tipologie di tavolini come quelli da lavoro , da gioco , tè o caffè , con piano concavo rivestito di metallo destinato alle fioriere.

CASSETTONI

Il cassettone Luigi XVI subisce gli stessi cambiamenti stilistici dei tavoli , il piano è spesso in marmo chiaro mentre le varie essenze del legno sfruttano le diverse venature delle impiallacciature mettendo in risalto le filettature.

Ribalta Luigi XVI
Ribalta Luigi XVI

SEDIE

Le sedie stile Luigi XVI rispetto agli stili passati perdono parte della loro comodità , anche a causa delle forme più geometriche , ne acquistano però in eleganza e leggerezza.
Le gambe sempre restano dritte e affusolate rastremate con scanalature verticali talvolta “riempita nella parte bassa” e prendendo il nome di “rudentata”.

Gli schienali diventano quadrati o rettangolari , piatti “a la reine” o avvolgenti “ en cabriolet” .
Verso la fine del 700 diventano anche “a giorno” con la parte centrale sagomata a motivi più o meno semplici.

divano stile Luigi XVI
Divano Stile Luigi XVI

Quanto valgono i tuoi mobili stile Luigi XVI ?
Se possiedi questo stile di arredamento e vuoi vendere degli arredi di antiquariato Luigi XVI o altri mobili in stile contattaci .

Articolo a cura di Marco Viroletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHI SIAMO

Antiquariato Europeo nasce nel 1964, quando Umberto Scribano prese la decisione di lasciare il corpo di polizia, dove servì per ventitré anni, per dedicarsi alla sua più grande passione, l’antiquariato. Viene quindi inaugurata la grande galleria espositiva di mille metri quadrati, in via Gregorio VII 272, nel cuore di Roma, a pochi passi da Città del Vaticano.

SOCIAL
CONTATTACI

Via Gregorio VII 272
(Scendere la rampa)
00165
Roma (RM)
Italia

Nuova sede aziendale
Viale Bruno Buozzi, 47
00197 - Roma (RM)
Ufficio aziendale
Solo su appuntamento

Codice Fiscale SCRGLC71T18H501C
Partita Iva 13314331003
REA 144630

Privacy Policy

Cookie Policy

Pin It on Pinterest

Torna su