fbpx

Prima di parlare delle quotazioni di Luigi Mussini, tema di questo articolo, è opportuno ricordare che la quotazione di un quadro dipende non tanto dalla firma o dalle dimensioni, bensì dallo stile e dalla qualità pittorica. Quindi, prima di acquistare o vendere un’opera d’arte, è bene farla valutare da un antiquario esperto.

Figlio del compositore Natale Mussini, Luigi Mussini è nato a Berlino nel 1813 e morto a Siena nel 1888. Nato all’estero da famiglia italiana, Luigi Mussini si trasferì inizialmente a Firenze all’età di 5 anni, dove ha avuto modo di avvicinarsi alla pittura insieme al fratello Cesare.
Nel 1840 Mussini si trasferisce a Roma e, successivamente alla vittoria del premio di pensionato dall’Accademia di Belle arti di Firenze. A Roma realizza il dipinto simbolo del purismo e che lo contraddistinguerà nel panorama artistico di quel periodo: “La musica sacra”.

Qualche anno dopo torna a Firenze dando vita, insieme all’amico Franz Adolf von Stürler, ad una scuola di pittura. In questo periodo amplia la sua cerchia di conoscenze in ambito artistico e letterario del panorama senese, in particolare. Tra questi ricordiamo lo scultore Giovanni Duprè e i fratelli Carlo e Gaetano Milanesi. La scuola resterà attiva fino al 1848, data di partenza di Mussini per i moti rivoluzionari.

Luigi Mussini: da Parigi al ritorno in Italia

Caratterizzato da sempre da forti ideali patriottici, il pittore Mussini partecipò ai moti rivoluzionari. Deluso dagli avvenimenti politici, si recò a Parigi. Lì vi è restato per due anni, riuscendo ad affermarsi e lavorare per il governo francese e realizzando “I parentali di Platone celebrati da Lorenzo il Magnifico a Careggi”.

Nel 1851 Luigi Mussini torna in Italia, a Siena per la precisione, accettando l’incarico di direttore dell’Accademia di Belle Arti. La sua attività all’interno dell’accademia lo rese uno tra i principali artisti senesi rimasto nella memoria del panorama artistico. Luigi Mussini applicò il libero insegnamento on accademia, così come si faceva nelle antiche botteghe, formando i migliori pittori senesi degli ultimi secoli, quali Cesare Maccari, Gaetano Marinelli e Angelo Visconti.

Nel corso degli anni ha avuto diversi riconoscimenti a livello nazionale e nel 1880 fu nominato consigliere comunale a Siena.
L’artista muore a Siena il 18 Giugno 1888.

Quotazioni di Luigi Mussini: affidati ad un esperto

Sicuramente però, quando il collezionista deve acquistare o vendere un’opera d’arte o, ad esempio, si trova a dover fare delle quotazioni di un Luigi Mussini, i timori sono davvero tanti: sarà congruo il prezzo del dipinto? Le certificazioni e la provenienza dell’opera sono esatte o si tratta di un falso? Ci saranno problemi di trasporto, assicurazione o transazione finanziaria? E tanti altri interrogativi.

Dal momento che, per la quotazione di Luigi Mussini come di ogni altro pittore, è necessario il parere di un professionista del settore che sappia valutare in modo oggettivo la qualità pittorica dell’opera, ecco che Antiquariato Europeo aiuta il cliente in modo professionale e trasparente.
Prima di vendere un’opera, è possibile ottenere una valutazione inviando le foto delle opere tramite WhatsApp. Ciò al fine di favorire una comunicazione tempestiva tra il cliente e i nostri esperti.

Successivamente si potrà procedere alla compravendita, con la sicurezza di entrare in possesso di un dipinto d’autore o di vendere davvero per il valore reale di mercato l’opera d’arte di cui si è entrati in possesso.

Pin It on Pinterest

Torna su