fbpx

Prima di parlare delle quotazioni di Franco Angeli, tema di questo articolo, è bene ricordare che la quotazione di un quadro dipende non tanto dalla firma o dalle dimensioni, bensì dallo stile e dalla qualità pittorica e, pertanto, prima di acquistare o vendere un’opera d’arte sarebbe opportuno far valutare l’oggetto da un antiquario esperto.

L’infanzia del pittore Franco Angeli e la Scuola di Piazza del Popolo

Franco Angeli è nato a Roma il 14 Maggio 1935. Pittore italiano autodidatta, insieme a Mario Schifano e Tano Festa, è stato tra i principali esponenti della POP Art Italiana. All’età di 6 anni subisce la perdita del padre ed è costretto ad aiutare la madre malata, cercando e talvolta inventando i lavori più disparati, dall’aiutante barbiere al tappezziere. Grazie a quest’ultimo lavoro, Franco Angeli impara l’arte della preparazione delle tele dei suoi quadri.
Qualche anno dopo, nel 1949, perde anche la madre. Fu così che seguì l’educazione impartita dal fratello Otello, futuro segretario del Partito Comunista di Roma. In quegli anni il pittore Franco Angeli, dati i drammatici avvenimenti in famiglia e la condizione politico-sociale dell’epoca, ha l’esigenza di dipingere, come affermazione della libertà. Qualche anno dopo, nella sezione del partito, Franco Angeli conoscerà il pittore Mario Schifano, diventando grandi amici.

La Scuola di Piazza del Popolo


Verso i primi anni ’60 conosce Mario Schifano e Tano Festa, diventando uno dei principali esponenti della Scuola di Piazza del Popolo e della POP Art Italiana, condividendo un lungo e intenso cammino artistico. È una generazione di artisti accomunati da un dolore segnato dalla guerra: verranno definiti i maestri del dolore; in quegli anni incontra Renato Guttuso, Arnaldo Pomodoro e Francesco Serrao.
Nel 1964 ha partecipato alla Biennale di Venezia, evento che ha introdotto in Italia gli artisti della POP Art Italiana..

Lo stile pittorico di Franco Angeli e gli anni ’80

Durante gli anni ’70 si avvicinò ai temi politici, come la guerra in Vietnam, per poi rivolgersi, ricordando i suoi viaggi in Oriente, a soggetti figurativi come lune, piramidi e obelischi.
Il grande interesse sociale prosegue nelle opere degli anni ’80, riprendendo il tema della guerra. Le forme diventano stilizzate e lasciano affiorare guglie, capitelli e piazze deserte. Dal 1984 il tema della “marionetta” diventa sempre più frequente, rappresentando un autoritratto ironico, che sembra simboleggiare la fase finale della sua vita.

Ammalatosi di AIDS, Franco Angeli muore a Roma nel 1988.

Franco Angeli
Quotazione e valore dei suoi dipinti

In conclusione, ricordati di rivolgerti sempre a dei negozi di antiquariato se vuoi acquistare o vendere le opere di Franco Angeli.
Noi di Antiquariato Europeo acquistiamo e vendiamo le opere dei più grandi pittori Italiani e non degli ultimi 3 secoli, oltre ad acquistare antiquariato, modernariato, sculture, porcellane cinesi e molto altro.
Consultandoti con i nostri esperti i tuoi oggetti saranno tra le mani di chi ama l’arte e ne preserverà il valore.

Vuoi sapere dove acquistare e valutare i quadri di Franco Angeli?

Molti optano per la vendita online o vendono tramite i mercatini dell’usato e le case d’asta senza avere un’idea concreta del valore dei propri articoli. Spesso le stime dei mercatini dell’usato non tengono conto del valore reale degli oggetti antichi. 
I mercatini dell’usato e le case d’asta operano, tra l’altro, solo in conto vendita e quindi non acquistano e pagano subito gli arredi di antiquariato in contanti così come fanno gli antiquari. 

Noi ti consigliamo di rivolgerti agli esperti di Antiquariato Europeo di Gianluca Scribano per ottenere una valutazione professionale dei tuoi quadri antichi e moderni e per avere un pagamento immediato in contanti. Disponiamo, inoltre, di una galleria di oltre 1000 metri quadri (visitabile su appuntamento), all’interno della quale potrai trovare opere di Franco Angeli e non solo.

Visita la nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornato sui nuovi arrivi.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHI SIAMO

Antiquariato Europeo nasce nel 1964, quando Umberto Scribano prese la decisione di lasciare il corpo di polizia, dove servì per ventitré anni, per dedicarsi alla sua più grande passione, l’antiquariato. Viene quindi inaugurata la grande galleria espositiva di mille metri quadrati, in via Gregorio VII 272, nel cuore di Roma, a pochi passi da Città del Vaticano.

SOCIAL
CONTATTACI

Via Gregorio VII 272
(Scendere la rampa)
00165
Roma (RM)
Italia

Nuova sede aziendale
Viale Bruno Buozzi, 47
00197 - Roma (RM)
Ufficio aziendale
Solo su appuntamento

Codice Fiscale SCRGLC71T18H501C
Partita Iva 13314331003
REA 144630

Privacy Policy

Cookie Policy

Pin It on Pinterest

Torna su